top of page

Siamo tutti organismi vitali: come noi il suolo.

Ascoltando le parole di Francesco, viene naturale riflettere su quanto la terra, intesa come suolo, abbia la grande capacità di centrare la vita delle persone; dare un senso e offrire un percorso.


Non si può definire con precisione dove inizi e termini il lavoro del contadino (cit.), e non si può nemmeno sapere con certezza dove cominci e finisca quello del suolo ma il suolo, in quanto organo vitale, come noi, va nutrito meglio affinché ci nutra meglio. Un organismo vivente deve essere messo nelle migliori condizioni di esistere, per questo motivo io mi incazzo tremendamente quando vedo le inverosimili pubblicità degli alimenti industriali e convenzionali che non vengono creati affinché ci nutrano al meglio, come invece viene detto nelle loro réclame; la realtà è che devono costare sempre meno per vincere la concorrenza al ribasso creando sempre più profitti e quindi non possono che nutrirci sempre peggio. E poi consideriamo anche il fatto che tutto il processo produttivo dell'industria alimentare ricade sulle sorti dell'ambiente che non lo sostiene più, basti pensare che il nostro disastroso rapporto con il suolo, nel mondo, ci porta a consumare, impermeabilizzare, cementificare 2 MQ DI TERRE FERTILI OGNI SECONDO CHE PASSA: questo è il vero orologio che dovremmo osservare e non quello che scandisce l'avanzamento di "Agricoltura 4.0", la cosiddetta "agricoltura di precisione" che agisce su terre che stanno svanendo soprattutto grazie a quella stessa agricoltura chimica, intensiva ed estensiva.


Quindi io credo che la testimonianza di Francesco e Sara, come tutte quelle che raccolgo e pubblico, dimostri quanto questa onda fertile di persone come loro in movimento, rappresenti un esempio di civiltà necessaria per la nostra salute e vita; fondamentale per quella del suolo e quindi anche della natura che ci permette di esistere.


Persone come loro sono convinto che non piantino solo semi per avere frutti, ma possiamo dire che seminano i frutti di un cammino personale che li porta a scommettere e ad avere ragione grazie alle terre che lavorano in maniera leale; un suolo che è organo vivente di una natura che comprende anche noi esseri umani, che dovremmo riconnetterci con lei evitando di comportarci come se fossimo i più intelligenti; siamo molto stupidi e inutili nel sistema natura che avrebbe invece la necessità di vivere grazie alla nostra collaborazione e non di sopravvivere ai danni che infliggiamo al suolo e quindi a noi stessi: è per questo motivo che siamo stupidi.


Viviamo talmente imbottiti di luoghi comuni, la scorciatoia per vivere più facilmente evitando di pensare e riflettere autonomamente, che ancora oggi "al bar" se ad esempio si tocca il tema della fame nel mondo quei paesi noi li chiamiamo "sottosviluppati", senza considerare che invece stiamo parlando di continenti come quello africano che possiedono qualsiasi risorsa energetica e mineraria in enormi quantità, e ripeto qualsiasi, oltre ad avere così tanta terra fertile da poter sfamare il mondo intero: per cui dovremmo imparare a usare il termine esatto, definendoli paesi "sovra sfruttati" da noi che viviamo in quella parte del pianeta che si è arricchita e si sta arricchendo alle loro spalle.


Diciamo che dovremmo iniziare a ragionare evitando anche i luoghi comuni come quelli sul fatto che "i contadini siano lontani e scomodi da raggiungere..." perché molti di loro li possiamo trovare nei mercati cittadini o addirittura consegnano la spesa a domicilio. La vera rivoluzione alimentare ormai necessaria ha bisogno di tutti noi che viviamo intorno a persone come Francesco e Sara e abbiamo il diritto e il dovere di servirci delle loro risorse alimentari locali il più possibile.



Cliccate qui sotto per ascoltare la testimonianza di Versilia Organica.


 

Spero che questo mio lavoro vi ispiri affinché possiate iniziare a scegliere alimenti locali e vicini che per nascere, crescere e raggiungerci non consumino il nostro ambiente ma creino buona salute e della sana socialità. Se questa realtà si trova nella vostra zona contattatela per comprendere in che maniera potrete servirvi delle sue risorse oppure per ispirarvi e realizzare il vostro progetto.


Versilia Organica - Via del Castagno, di fronte al civico 117 - Pietrasanta


La nostra terra e la vostra salute vi ringraziano.









 

CHIUNQUE SIA ARRIVATO FIN QUI, ORA POSSIEDE IL GRANDE POTERE DI DARE FORZA AL PROGETTO CONDIVIDENDO IL PIU' POSSIBILE QUESTA TESTIMONIANZA, AFFINCHE' AUMENTI SEMPRE PIU' IL NUMERO DI PERSONE CHE COMPIONO LE SCELTE GIUSTE PER LA PROPRIA SALUTE E PER QUELLA DELLA TERRA.

 



110 visualizzazioni

Коментарі


bottom of page