top of page

Alimentarsi in maniera sostenibile è un valore che si impara da piccoli

La terra è madre, genera e ci ricompensa per come e quanto la curiamo, esattamente come invece ci leva tutto se noi non le diamo vita e amore. Spesso si sentono i nostri nonni dire questa bellissima frase "i neonati diventano subito il centro della casa" la nuova vita tiene tutti uniti ed è probabilmente ciò che è accaduto nell'azienda agricola Orto Felice dove la terra è ancora oggi il cuore del loro nucleo. Una famiglia che è stata capace di approdare alla terza generazione quella in cui Caterina, la titolare, afferma "noi vogliamo essere l'orto sano della nostra città". Con queste idee lei ha dato ancor più valore a quell'elemento che rappresenta l'unica possibilità al mondo di creare la vita in maniera incondizionata e dove la forza prevale su tutto; quell'elemento che corrisponde così tanto alla nascita a tal punto che i piccoli si trovano subito a loro agio e se aiutati a farlo, come avviene in questo luogo, riescono finalmente, anche senza la necessità di usare molte parole, a "sentire" le stesse cose che i loro avi contadini provavano.

Se ci soffermiamo a riflettere comprendiamo che alla fine siamo tutti figli di contadini e che alimentarsi grazie al terreno è stato il primo gesto che l'uomo ha compiuto per vivere usando risorse disponibili e naturali; un gesto ormai dimenticato perchè ci hanno spinti a dimenticare, con la cultura del consumismo, della globalizzazione e del marketing dell'industria alimentare che partorisce l'opposto di ciò che fa la natura creando "forme e gusti tutti uguali", un fenomeno che nei campi e negli ecosistemi purtroppo corrisponde alla morte delle biodiversità che sono la forza e l'indipendenza della natura. Ovunque si ascoltano solo pubblicità alimentari che recitano falsità del tipo "Che fortuna! Da noi spendi poco per la spesa così con i tuoi soldi puoi fare altro!" ma la realtà funziona esattamente in maniera contraria. Gli alimenti sani nati in terre pulite, sono la prima cura della quale tutti noi abbiamo la necessità e non bisognerebbe spendere per nient'altro che non sia prima di tutto ciò che diventerà il cibo che assimiliamo e che deve essere accessibile, coltivato vicino a noi in maniera "viva" e denso di nutrienti. Questo e tanto altro si insegna con il gioco e l'allegria alle scolaresche che raggiungono l'azienda agricola, una realtà che è vitale non solo dal punto di vista alimentare.

 

Cliccate qui sotto per ascoltare la testimonianza di Caterina che racconta il loro progetto di terra sana

(Il brano musicale di sottofondo è stato composto, eseguito e prodotto da Roberto Rizzi; la voce di Paola è stata registrata con qualità telefonica)

 

Spero che questo mio lavoro vi ispiri affinché possiate iniziare a scegliere alimenti locali e vicini che per nascere, crescere e raggiungerci non consumino il nostro ambiente ma creino buona salute e della sana socialità. Se questa realtà si trova nella vostra zona contattatela per comprendere in che maniera potrete servirvi delle sue risorse oppure per ispirarvi e realizzare il vostro progetto.


334 711 1213 • lortofelice@gmail.com


La nostra terra e la vostra salute vi ringraziano.









 

CHIUNQUE SIA ARRIVATO FIN QUI, ORA POSSIEDE IL GRANDE POTERE DI DARE FORZA AL PROGETTO CONDIVIDENDO QUANTO PIU' POSSIBILE QUESTA TESTIMONIANZA, AFFINCHE' AUMENTI IL NUMERO DI PERSONE CHE COMPIONO LE SCELTE GIUSTE PER LA PROPRIA SALUTE E PER QUELLA DELLA TERRA.

 
66 visualizzazioni
bottom of page