top of page

"la terra ti regala la meditazione e la comprensione"


Mi ricordo che 5, forse 6 anni fa durante le riprese che stavo facendo nell'azienda di un piccolo agricoltore nella zona del Parco Nazionale d'Abruzzo, ero arrivato da Roma particolarmente agitato perchè Il mattino avevo scoperto che la mia macchina era sparita. Il tempo di cercare di capire se me l'avessero portata via con il carro attrezzi non c'era perchè dovevo partire e a quel punto è iniziata l'avventura. Quella di dover chiamare l'autonoleggio, sapendo che il più vicino era lontano perchè io abitavo fuori dalla città eterna in campagna; quindi quella di cercare un taxi, anzi no perchè l'ultima volta che l'avevo fatto per farmi portare in aeroporto avevo speso 120 euro e la produzione non rimborsava quelle cifre! E allora ho cercato e trovato qualcuno che mi portasse all'autonoleggio dove la mia prenotazione aveva però necessità di una conferma dalla produzione tv, che usufruiva di tariffe agevolate, ma nessuno l'aveva ancora mandata. Insomma sono arrivato bello carico sul set e in serata terminate le riprese, mentre stavo cercando di capire al telefono dove fosse finita la mia auto, poi rintracciata in un deposito, si avvicina un vecchietto (che poi era il padre del protagonista del mio video) e mi dice in perfetto dialetto una cosa del tipo (mi perdonino gli amici abruzzesi) : "Li guaie de la pignatta li sa lu cucchiaro" e aggiunge "i guai della pentola li sa solo il cucchiaio, a me non mi interessa perchè sei agitato ma tu stasera prima di coricarti ti devi fare una bella tisana con questo" e mi mette in mano un sacchetto con dei fiori secchi. Nel sacchetto c'era del biancospino, ed io ero lì per un programma Rai proprio per documentare le proprietà delle erbe e piante di montagna tra le quali il biancospino. "te fa pure bene se ti magni troppe cose grasse e anche allu cuore".


Dopo avere salutato al telefono Mauro il titolare dell'azienda agricola biologica il Biancospino, al termine della registrazione della sua testimonianza, mi sono dovuto fermare a pensare: avevo in testa una sorta di partita a ping pong tra ricordi e riflessioni.


Dunque...


La terra ci concede una grande possibilità, che possiamo sfruttare con i tempi che servono a noi per agire esattamente come ha fatto Mauro insieme alla sua famiglia: ha deciso con i suoi tempi per una vita con ritmi, relazioni e dinamiche meno moderne, molto meno attuali. Eh si, perchè sto pensando proprio a questo. Io agitato e stressato faccio più di 200 chilometri per arrivare in un luogo dove non mi chiedono l'origine dei miei problemi e della mia agitazione perchè li sa solamente "il cucchiaio della mia pignatta", quindi sono cavoli miei e tali restano, ma il rimedio chi lo fornisce? Un vecchietto di 80 anni che con un po' di filosofia contadina e una manciata di natura da mettere nell'acqua bollente, mi aiuta a rilassarmi fosse anche solo per le risate che ci siamo fatti tutti insieme con in mano il biancospino. Questo ha fatto Mauro: ha scelto di diventare come quell'anziano e non come me, o come me di quel giorno.


Fate partire il video e ascoltate dalle sue stesse parole la frase dolcissima e l'emozione con la quale la pronuncia: le parole sono nel titolo di questo post.



Cliccate qui sotto per ascoltare la testimonianza di Mauro

Spero che questo mio lavoro vi ispiri affinché possiate iniziare a scegliere alimenti locali e vicini che per nascere, crescere e raggiungerci non consumino il nostro ambiente ma creino buona salute e della sana socialità. Se questa realtà si trova nella vostra zona contattatela per comprendere in che maniera potrete servirvi delle sue risorse oppure per ispirarvi e realizzare il vostro progetto.


Il Biancospino bio, Via Fontesecca, 8, Filottrano, Marche


La nostra terra e la vostra salute, vi ringraziano.









 

CHIUNQUE SIA ARRIVATO FIN QUI, ORA POSSIEDE IL GRANDE POTERE DI DARE FORZA AL PROGETTO CONDIVIDENDO IL PIU' POSSIBILE QUESTA TESTIMONIANZA, AFFINCHE' AUMENTI SEMPRE PIU' IL NUMERO DI PERSONE CHE COMPIONO LE SCELTE GIUSTE PER LA PROPRIA SALUTE E PER QUELLA DELLA TERRA.

 
319 visualizzazioni

Commentaires


bottom of page